Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Venerdì 29 gennaio all’interno di “Mediterre”, la Fiera dell'Ambiente e dei Parchi del Mediterraneo organizzata dalla Regione Puglia e da Federparchi, sarà presentato lo studio di fattibilità della ciclovia lungo il Canale principale dell’Acquedotto.



Nell’ambito del progetto di cooperazione internazionale CYRONMED – Cycle Route Network of the Mediterranean, promosso, coordinato e realizzato dall’Assessorato ai Trasporti della Regione Puglia per definire gli itinerari principali delle reti ciclabili “Bicitalia” ed “EuroVelo” passanti per i territori interessati (area ArchiMed), sono state individuate anche le strade di servizio dell’Acquedotto pugliese come potenziali sedi di ciclovie. Un successivo protocollo d'intesa tra Regione Puglia e AQP Spa, approvato dalla Giunta regionale, ha avviato la collaborazione tra le due Amministrazioni per tradurre in termini concreti un'idea progettuale.

In occasione di Mediterre, la Fiera dell'Ambiente e dei Parchi del Mediterraneo organizzata dalla Regione Puglia e da Federparchi, sarà presentato al pubblico venerdì 29 gennaio (ore  9.30 presso la Cittadella della Cultura - Saletta Archivio di Stato) lo studio di fattibilità della ciclovia lungo il Canale principale dell’Acquedotto nel tratto compreso tra Venosa (Pz) e Grottaglie (Ta) e il progetto preliminare di un tratto campione da Locorotondo a Grottaglie, in Valle d’Itria, che attraversa anche i territori comunali di Cisternino, Ostuni, Ceglie Messapica, Martina Franca, Villa Castelli. Previsto il collegamento della ciclovia con le stazioni di Locorotondo e Grottaglie per favorirne l'accessiblità con il servizio bici+treno.

Per la realizzazione di un primo tratto pilota di ciclovia la Regione Puglia ha reso disponibile la somma di € 2.400.000 sul bilancio regionale. Il worshop è organizzato dall'Assessorato ai Trasporti della Regione; introduce Raffaele Sforza, Responsabile Mobilità Sostenibile e Ciclabilità Regione Puglia. A seguire gli interventi di Ivo Monteforte, Amministratori Unico AQP Spa, Loris Venturini, Tecnico progettista GEAprogetti, Mario Loizzo, Assessore ai Trasporti Regione Puglia.

Per informazioni: tel. + 39 0805405602, fax  + 39 0805495629.

Fonte: Assessorato ai Trasporti Regione Puglia.