Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.



Giovani francofoni interessati ad intraprendere la carriera di interpreti cercasi: questo il messaggio lanciato dai servizi di interpretariato delle istituzioni europee in una campagna ad hoc. Il mancato aumento del numero dei diplomati in scuole per interpreti e universita', in concomitanza con una parte dello staff vicina alla pensione, rischia infatti nel giro di dieci anni di lasciare Commissione, Parlamento e Corte di Giustizia europea con meta' degli interpreti francofoni attuali.

Per questo prosegue la campagna di sensibilizzazione per assicurare il futuro impiego nelle istituzioni del francese, ma anche di altre lingue, partita a Bruxelles, Parigi e Lussemburgo nel settembre scorso. L'appuntamento questa settimana e' in uno stand al Salone Expolangues, in corso nella capitale francese e il programma prevede venerdi' 5 e sabato 6 due conferenze sulla professione di interprete.(ANSAmed).