Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.



Valencia e' stata prescelta dall'Agenzia Spaziale Europea (Esa) come sede del laboratorio di identificazione di avarie su satelliti e veicoli spaziali, che finora aveva sede in Olanda. Lo ha annunciato oggi in una conferenza stampa il sindaco della citta', Rita Barbara'. Il laboratorio generera' 800 posti di lavoro di ''altissima qualificazione'', ha assicurato il sindaco, citato dall'agenzia Europa Press.

La candidatura di Valencia si e' imposta su quella di enti di Francia, Germania e Inghilterra. Il laboratorio sara' costruito da un consorzio a cui partecipano l'Universita' Politecnica di Valencia, l'Universita' di Valencia, il governo regionale e il Comune, con un investimento previsto di quindici milioni di euro in 3 o 5 anni. Il ''Valspace Consortium'', che provvedera' anche alla manutenzione e alla gestione del laboratorio, sara' formalmente costituito a fine marzo in Olanda, finora sede dell'impianto. (ANSAmed).