Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.



La Turchia ha annunciato la sua presenza alla Borsa Mediterranea del Turismo, che si terra' a Napoli dal 26 al 28 marzo. Una occasione ideale, si legge in un comunicato dell'Ambasciata turca in Italia, ''per incontrare gli operatori del settore e per proporre interessanti offerte turistiche sempre piu' rivolte alla soddisfazione di un mercato esigente. Grazie a questo appuntamento, la Turchia fara' emergere le sue numerose potenzialita' turistiche : culturale, balneare, sportivo, termale, religioso e anche gastronomico, con un ottimo rapporto tra qualita' e prezzo''. In questi anni la Turchia si e' impegnata in progetti per rinnovare l'industria, ''puntando a raggiungere un alto livello di competitivita' internazionale, ad aumentare il numero degli arrivi e a creare una domanda che sia distribuita nell'intero corso dell'anno e in tutto il territorio. Tutto questo assicurando la conservazione delle risorse naturali e culturali del Paese''.

''Quest'anno i riflettori sono puntati su Istanbul - afferma Aygun Atalay, Consigliere Culturale e Responsabile dell'Ufficio Cultura e Informazioni dell'Ambasciata di Turchia in Italia -. Nominata 'Capitale Europea della Cultura 2010', questa citta' leggendaria apre le sue possibilita' e il suo spirito a tutti coloro che in Europa e nel mondo sanno apprezzare l'arte e la cultura. Allo scopo di far vivere pienamente lo spirito di Istanbul 2010 la citta' si rinnova nell'architettura e nell'assetto urbano, prevede nuovi luoghi della cultura e dell'arte, organizza festival, rida' nuova vita alla sua eredita' culturale universale, rafforza l'infrastruttura culturale e artistica, il tutto per garantire il massimo della partecipazione''. Secondo i dati del Ministero della Cultura e del Turismo della Repubblica di Turchia, il numero di turisti stranieri arrivati in Turchia nel 2009 e' stato di 27.077.114 con un incremento del 2,81% rispetto all'anno precedente (634.886 gli italiani). (ANSAmed).