Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.



Serbia e Russia hanno firmato oggi un accordo che prevede la concessione da parte di Mosca di un prestito di 200 milioni di dollari a sostegno del bilancio serbo e per il finanziamento del deficit. L'intesa e' stata siglata a Mosca dal ministro delle Finanze serbo Diana Dragutinovic e dal viceministro delle Finanze russo Dmitri Pankin. Il prestito, come ha reso noto il ministero delle Finanze di Belgrado, e' parte di un credito russo di circa un miliardo di dollari a favore della Serbia, concordato nel corso della visita effettuata a Belgrado il 20 ottobre scorso dal presidente russo Dmitri Medvedev. Il ministro Dragutinovic, citato dai media serbi, ha detto che il credito di 200 milioni di dollari verra' rimborsato dalla Serbia nei prossimi dieci anni. La restante parte del prestito, ha aggiunto, verra' utilizzata per finanziare progetti infrastrutturali in Serbia e per essa verra' firmato un nuovo accordo. (ANSAmed).