Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.



La crisi greca che sta contaminando anche la Spagna e il Portogallo, l'arresto del sospettato per l'attentato sventato a Times Square, l'incendio di una moschea in Cisgiordania attribuito a coloni degli insediamenti ebraici, questi sono i temi piu' ricorrenti, oggi, sui giornali del Mediterraneo e del Golfo.

In Italia i quotidiani aprono tutti sulle dimissioni del ministro allo Sviluppo economico, Claudio Scajola, coinvolto in un scandalo immobiliare. ''Il ministro lascia dopo giorni di accuse: mi difendero''', cosi' il Corriere della Sera; ''Il ministro travolto dalla vicenda della casa al Colosseo'', commenta Il Messaggero, che cita il premier Berlusconi: ''Scajola dimostra un alto sento dello Stato''. ''Scajola lascia, scossa nel governo'', e' il titolo della Repubblica, mentre La Stampa riferisce di ''voci di altri blitz'' nei confronti di altri politici coinvolti.

Il giornale torinese apre pero' sulla crisi che colpisce i paesi piu' a sud della zona euro: ''Grecia e Spagna fanno crollare le Borse e l'euro''. Una crisi che trova ampio spazio anche sugli altri giornali: ''Paura in Europa, la Grecia affonda le Borse'' (La Repubblica); ''Sindrome da contagio, le Borse affondano'' (Corriere della Sera). Il quotidiano economico Il Sole 24 Ore parla di ''effetto contagio sulle Borse'' con la speculazione che ''attacca la Spagna''.

La crisi occupa ovviamente tutti i titoli sulla stampa greca, che annuncia nuovi tagli a salari e pensioni: ''Tempesta da 30 miliardi'', To Vima; ''In trappola oltre 260.000 lavoratori'', Ethnos; ''Le condizioni della tutela obbligatoria'', I Khatimerini; ''Prigionieri del Memorandum'', Elefterotipia. In Spagna i giornali denunciano le speculazioni che ora hanno preso di mira il loro paese: ''I mercati castigano la Spagna per i dubbi sulla sua economia'', El Pais; ''I mercati massacrano la Spagna e Zapatero non riesce a calmarli'', El Mundo; ''Gli speculatori sparano contro la Spagna e provocano il crollo delle Borse con false indiscrezioni'', Publico; ''Vertice Zapatero-Rajoy in piena tormenta: il premier definisce un'assoluta follia la voce secondo cui la Spagna potrebbe aver bisogno dell'Ue''.

Negli Emirati ampio eco trova la notizia dell'incendio che ha danneggiato una moschea presso Nablus in Cisgiordania, attribuito a frange di coloni ebraici. In Giordania invece l'attenzione e' per i disordini avvenuti in un quartiere di Amman dopo che un uomo e' stato ucciso dalla polizia. In Tunisia Le Renouveau e La Presse si soffermano sul progetto di interconnessione elettrica Tunisia-Italia che e' stato oggetto lunedi' scorso di un incontro a Tunisi tra il ministro tunisino Afif Chelby e Claudio Scajola. I giornali non fanno nessun accenno alle dimissioni del ministro italiano.