Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Presentato il progetto di spettacolo rom curato dai Cantieri Teatrali Koreja e dal Centro della Cultura di Smederevo con il sostegno dell’Assessorato regionale al Mediterraneo e del Teatro Pubblico Pugliese. Fino al 12 giugno sarà al Napoli Teatro Festival Italia.

Giovani artisti rom in un progetto di Koreja di cui tutti siamo molto orgogliosi”: così l’Assessore Silvia Godelli ha salutato gli artisti intervenuti a Bari alla conferenza stampa di presentazione del Progetto di spettacolo Brat (Fratello) Cantieri per un’opera rom. “Un progetto – ha sottolineato l’Assessore - che dura ormai da diversi anni, in nome di una teorica interculturalità e di una pragmatica cooperazione. Ed è ora una grande gioia il fatto che siate nelle condizioni, alla pari di qualsiasi altro gruppo artistico, di girare nei vari festival, primo fra tutti il Napoli Teatro Festival, che è il principale evento teatrale in Italia in questo momento”. Soddisfazione ed entusiasmo anche da parte di Martic Dragoljub, direttore del Centar Za Kulturu di Smederevo (Serbia) e di Franco Ungaro, direttore organizzativo dei Cantieri teatrali Koreja di Lecce, che hanno partecipato alla conferenza.

Il progetto, co-prodotto da Koreja e dal Centar Za Culturu di Smederevo e sostenuto dalla Regione Puglia e dal Teatro Pubblico Pugliese, è il risultato di un workshop teatrale che si svolge da tre anni a Smederevo, in Serbia, nell’ambito del Programma “Scena Nomade” che, proposto in tre fasi successive fra loro diverse e complementari, ha ricevuto il supporto finanziario dell’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia,  risultando selezionato per ben tre volte fra le iniziative presentate a bando ai sensi dell’art.4 della legge regionale n.20/2003.

Prossima tappa il Napoli Teatro Festival, nell’ambito del quale Koreja porta in scena i giovani rom di Smederevo venerdì 11 e sabato 12 presso l’ex birreria di Miano 2 con lo spettacolo “BRAT (Fratello) Cantieri per un'opera rom”  per la regia di Salvatore Tramacere, tratto dall’Opera del mendicante di John Gay.

In uno spazio scenico vuoto e scarnificato undici non-attori rom, assieme ad altri sette giovani interpreti, assumono ruoli da commedia dell’arte, facendosi testimoni di una cultura emarginata, la propria. Ladri, ricettatori, donne di malaffare, ufficiali di polizia, pronti a spillare quattrini dove si può, sono gli eroi per caso di un mondo alla rovescia e di una cultura tanto rifiutata quanto ricca di fascino e di magia. Brat (Fratello) è un modo per conoscerla e condividerla.

Per maggiori informazioni: www.teatrokoreja.itwww.teatrofestivalitalia.it