Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Si terrà sabato 20 dicembre nella capitale albanese il convegno finale del Progetto MO.S.T. "MObilità Sostenibile a Tirana", finanziato nell'ambito del Nuovo Programma di Prossimità Interreg/Cards 2004-2006 Italia-Albania. 



L'iniziativa, che si svolgerà nell'Hotel International, in Piazza Skanderberg, conclude una serie di attività di assistenza tecnica, sostegno istituzionale, formazione e promozione delle azioni e delle tecniche di mobility management, svolte da un partenariato italo-albanese che hanno visto come capofila, da un lato l'Amtab Servizio Spa di Bari e dall'altro il Municipio di Tirana, Dipartimento Trasporti.

In contemporanea al convegno, nella Piazza principale di Tirana, per l'occasione chiusa al traffico, si terrà la prima manifestazione pubblica sui temi della mobilità sostenibile, con il coinvolgimento di scuole, associazioni locali e ONG. "Pedibus" e "Bicibus", vale a dire serpentoni di bambini a piedi e in bicicletta accompagnati da insegnanti, saranno sperimentati per la prima volta con la collaborazione dei Servizi sociali del Municipio di Tirana, per far convergere alcune scolaresche in Piazza Skanderberg.


L'Assessore regionale ai Trasporti Mario Loizzo, soddisfatto per i risultati raggiunti, dichiara: "Nell’ambito delle politiche regionali di promozione e sviluppo della mobilità sostenibile, per la prima volta hanno trovato realizzazione, tra gli interventi finanziati con i fondi del programma Interreg Italia Albania, anche progetti di mobility management. Mi sembra che siano stati raggiunti gli scopi prefissati dall'Assessorato: realizzare attività di assistenza, sostegno istituzionale e formazione nel campo della gestione eco-sostenibile della domanda sistematica di mobilità. Il progetto MOST ha consentito di svolgere i primi corsi per mobility manager in Puglia e in Albania, di elaborazione a Bari e a Tirana primi Piani degli Spostamenti Casa-Scuola e Casa-Lavoro e, addirittura, di mettere a punto in via sperimentale, per la prima volta in Italia, un Piano di gestione eco-sostenibile della mobilità ad una strada commerciale di Bari".


"Sono sicuro - prosegue l'Assessore Loizzo - che le attività realizzate abbiano contribuito a rafforzare gli scambi di esperienze e i legami tra Puglia e Albania anche in questo nuovo settore, sempre più indispensabile nella lotta all’inquinamento e ai cambiamenti climatici e nell’educazione all'uso più razionale dell'auto privata. Credo che la Regione Puglia debba capitalizzare queste esperienze e realizzare nuove iniziative di cooperazione per la diffusione del trasporto sostenibile e del mobility management".