Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

La Fispmed, Federazione Internazionale per lo sviluppo sostenibile e la lotta alla povertà nel Mediterraneo-Mar Nero, www.retemedetirerranea.com, che raccoglie 189 istituzioni pubbliche e private in rappresentanza di oltre 1,5 milioni di cittadine e cittadini di questo bacino, parteciperà ufficialmente alla riunione dei Ministri dell’Ambiente che si svolge al Cairo il 20 novembre 2006. La riunione è particolarmente significativa perché dedicata al processo di Barcellona e al programma di lavoro della Commissione Europea Horizon2020 ed è la prima volta che si tiene al di fuori dei confini dell’Europa.

La Fispmed ha elaborato un documento dedicato ad indicare le priorità di azione sulle tematiche ambientali a partire dalla necessità di affrontare l’intervento sull’area del Mediterraneo includendo anche il Mar Nero e di sostenere la società civile europea attraverso l’incoraggiamento alla creazione di reti permanenti di partenariato.Per dare corpo a tali proposte presenterà nel corso dell’incontro alcuni emendamenti ai documenti presentati ufficialmente dalla Commissione ai Ministri come base di lavoro. I temi che affronterà la Fispmed sono descritti in una nota qui acclusa inoltrata ai singoli Ministri Europei e dell’area Mediterranea.