Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Martedì 24 Ottobre 2006 presso la sede della Regione Abruzzo, Autorità di Gestione del programma europeo Transfrontaliero adriatico, è stata approvata la graduatoria finale che finanzia 43 progetti che coinvolgono partner pugliesi.

Lo ha reso noto il Dirigente del Settore Mediterraneo della Regione Puglia, dott. Bernardo Notarangelo; “ un ottimo risultato – ha dichiarato Notarangelo – per quegli enti pubblici e privati che vedono nell’asse di cooperazione con i Balcani una concreta opportunità per rafforzare l’internazionalizzazione del territorio pugliese ed avviare proficue relazioni di vicinato”. 
I progetti approvati spaziano su diverse aree tematiche, dai processi di valorizzazione ambientale, alla cooperazione culturale, al turismo, allo sviluppo rurale, all’integrazione dei sistemi produttivi transfrontalieri.
I progetti, che saranno avviati entro dicembre, vedono in qualità di capofila o partner, oltre che la Regione stessa, anche altri soggetti del territorio pugliese quali: l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, le Università, le Province, le Autorità portuali, la Fiera del Levante, i Comuni ed altri soggetti pubblici e privati.