Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}Una delegazione della Provincia di Brindisi in occasione di una visita a Corfù e Igoumenitsa ha formalizzato gli accordi di cooperazione con i partner greci del progetto "Sealink" finanziato nell'ambito di INTERREG IIIA Grecia - Italia.

Il progetto prevede l'implementazione delle seguenti attività:  un censimento di tutti gli operatori del settore logistico operanti in Italia e in Grecia sui territori di Brindisi, Corfù e Igoumenitsa; la realizzazione di una “carta dei servizi della logistica” che includa un sistema di “rating” ed un “disciplinare” dell’offerta di servizi”; la realizzazione di una infrastruttura telematica e lo sviluppo di un piano di comunicazione che abbia il chiaro intento di attrarre operatori interessati a utilizzare i servizi proposti ed interessati ad insediarsi sul territorio. 

Dopo la stipula degli accordi formali i prossimi appuntamenti di Sealink sono il kick-off meeting del progetto ed il workshop internazionale di avvio che si terranno in Brindisi entro la fine del mese di marzo.

Inoltre, l'incontro è stata colta l’occasione sia per analizzare i numerosi progetti (in campo ambientale, culturale e trasportistico) che vedono le prefetture greche in partenariato con la Provincia di Brindisi, sia per valutare le nuove possibili iniziative congiunte in vista dei nuovi programmi di cooperazione transfrontaliera per il 2007 – 2013.

Fonte: Formez.

Bari, 13 febbraio 2007.


Redazione europuglia:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.