Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

La Regione Puglia sta per siglare con la World Bank un protocollo d’ intesa che individuerà la Puglia come piattaforma e “cabina di regia” di un network mondiale (centro di produzione cinematografico e mediatico) sui temi della povertà e dei diritti umani. Lo hanno annunciato il presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e il vicepresidente dell’ esecutivo e assessore allo sviluppo economico, Sandro Frisullo. Vendola e Frisullo hanno detto che con la World Bank si è stabilito di lavorare anche per la organizzazione a Bari di un convegno internazionale - che probabilmente si terrà nel prossimo mese di febbraio - sulla questione delle rimesse dei migranti (con Banca d’Italia, Abi, il sistema bancario pugliese) per contrastare i fenomeni di illegalità. Infine, con l’Università di Lecce, in raccordo con le altre università pugliesi, la World bank ha definito un accordo per la formazione dei giornalisti dell’area Balcanica. “Intendiamo in questo quadro - ha annunciato Frisullo - continuare e intensificare la nostra iniziativa per favorire e facilitare accordi diretti tra le imprese e gli operatori commerciali pugliesi con quelli Usa. A questo scopo organizzeremo nei prossimi mesi uno specifico workshop con le associazioni datoriali, le Camere di Commercio e le Università”.

Fonte: Ansa Balcani