Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

{mosimage}

Il presidente del Consiglio regionale, prof. Pietro Pepe, con il vice presidente Luciano Mineo, guiderà la delegazione pugliese in Albania, impegnata nel meeting sul progetto di cooperazione tra le biblioteche italiane e albanesi “Biblio.Doc-Inn”, nel quadro degli interventi dell’Interreg IIIA 2000-2006. La prima giornata del convegno internazionale, domani, sarà aperta a Tirana dal saluto ufficiale del presidente Pepe, al tavolo della presidenza col ministro albanese della cultura, Bujar Leskaj, l’ambasciatore italiano in Albania Attilio Iannucci, il sindaco dalla capitale Edi Rama ed il presidente dell’Accademia delle scienze, Ylli Popa. Dopo il bilancio dei primi due anni di collaborazione, illustrato dal project leader Waldemaro Morgese, direttore della biblioteca multimediale del Consiglio regionale pugliese «Teca del Mediterraneo», numerose relazioni metteranno a fuoco gli aspetti del «New Public Management», che con appuntamenti in Puglia e in Albania curati dalla Teca e un convegno finale nel 2007 vede i bibliotecari albanesi e italiani discutere principi, metodi e tecniche per gestire in modo efficiente, efficace e qualitativo le biblioteche e i centri di documentazione pubblici. In questo ambito, l’Accademia albanese delle scienze ha l’incarico di costituire un osservatorio sulle buone pratiche delle biblioteche albanesi e di pubblicare rapporti a partire dal 2005.

La seconda giornata dei lavori si svolgerà a Shkodra, sabato 12. Sarà aperta dal vicepresidente Mineo e verterà sulla redazione di bollettini bilingui, opportunità di sviluppo della cultura transfrontaliera, sulle tre antenne d’informazione «Infopoint Europa» che collegano l’Albania al continente e sui premi di buona pratica riconosciuti ai bibliotecari albanesi. Management, bollettini, infopoint e buone pratiche, con la valorizzazione degli archivi di pubblico interesse sono le cinque linee di attività del progetto “Biblio Doc-Inn”, che associa tredici partner, otto italiani e cinque albanesi, coordinati dal centro di documentazione del Consiglio Regionale della Puglia. Di durata quadriennale, proseguirà fino al 2007, con un finanziamento di 838.000 euro, a totale carico regionale. Consente a numerosi giovani albanesi di lavorare con strumenti tecnologicamente avanzati ed è supportato da azioni trasversali che riguardano in particolare i settori pubblicità e comunicazione, monitoraggio e rendicontazione e l’area dei servizi in Albania.

Fonte: Gazzetta on the web