Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

EUSAIR

L'Euroregione Adriatico-Ionica (EAI), associazione di cooperazione transnazionale costituita dalle regioni e le autorità locali che si affacciano sul Mar Adriatico e sullo Ionio, presente all’evento “Delivering EUSAIR’S Implementation” presso il Parlamento Europeo di Bruxelles. La tavola rotonda, promossa dal parlamentare ed ex presidente dell’Euroregione Ivan Jakovcic, è stata organizzata con lo scopo di istituire un gruppo informale del Parlamento europeo chiamato “Friends of EUSAIR”.

Nell’occasione, l’EAI insieme alla Conferenza delle Regioni Periferiche Marittime d’Europa (CPMR), i Fora delle Città, delle Università e delle Camere di commercio dell’Adriatico Ionico hanno presentato l’iniziativa congiunta AI-NURECC, una piattaforma per promuovere il dialogo strutturato e una cooperazione più efficace tra i principali attori dell’area. Questi network hanno deciso di fondere le proprie conoscenze e competenze per metter in campo questa nuova iniziativa finalizzata ad una corretta attuazione della strategia macroregionale, con un approccio efficace di governance di multilivello.

"Per un'Europa che guardi davvero alla Via della Seta come a un obiettivo strategico, l'Adriatico deve essere un mare-lago. E la costruzione di ponti tra le due sponde deve avvenire il più rapidamente possibile. Crediamo molto all'Europa federale e delle macroregioni, che ci rendono più forti e più liberi, molto poco all'Europa delle piccole patrie, che ci dividono e ci indeboliscono".

Eletto a Bruxelles il nuovo presidente del Gruppo interregionale Adriatico-Ionico del Comitato delle Regioni. Paolo Di Laura Frattura, Presidente della Regione Molise, prende il posto del greco Apostolos Katsifaras. “Il Gruppo interregionale è l’articolazione del Comitato delle Regioni deputato alle politiche europee rivolte all'area Adriatico-Ionica. Tra gli impegni principali: l’attuazione della Eusair, la Strategia dell'Unione Europea per la Regione Adriatico-Ionica”.

Ancona ospita il sesto incontro del Governing Board della Strategia Adriatico Ionica (Eusair), l’organismo che coordina il lavoro dei gruppi tematici responsabili dell’attuazione degli interventi promossi dall’Unione europea per quest’area e attuati attraverso un piano d’azione a beneficio dei suoi 70 milioni di abitanti. I settori coinvolti sono quelli dell’economia marittima, ambiente marino, trasporti, energia, turismo sostenibile.

Tutto pronto per la XVII edizione del Forum delle Camere di Commercio dell’Adriatico e dello Ionio che quest’anno si svolgerà in concomitanza con la XVIII Edizione del Forum delle Città dell’Adriatico e dello Ionio in Abruzzo, nelle città di Pescara e Chieti, dal 7 al 9 giugno 2017 (padiglione espositivo della Marina di Pescara, presso la Camera di Commercio di Pescara). L’evento è organizzato congiuntamente dal Forum delle Camere di Commercio e dal Forum delle Città dell'Adriatico e dello Ionio, in collaborazione con le Camere di Commercio ed i Comuni di Pescara e Chieti.