Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

EUSAIR

Si terrà a Bari giovedì 21 novembre, presso il Palace Hotel (ore 14.30/18.00), il seminario “Perspectives of the EUSAIR strategy: Projects, initiatives and stakeholders in the Pillar IV Sustainable Tourism”, promosso dalla Regione Puglia – Coordinamento delle Politiche Internazionali e che vedrà la partecipazione dell'Assessore all'Industria turistica e culturale, Gestione e valorizzazione dei beni culturali.

È online il primo modulo del “Routes4U e-learning course” dedicato alle rotte culturali con video, check list, infographiche e vario materiale per ulteriori approfondimenti. Per tutti i partecipanti è previsto un attestato personalizzato da conseguire attraverso esercizi ed un test finale di apprendimento.

Di Turismo nell’ambito della strategia EUSAIR (EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region) e di impatti sullo sviluppo economico e sociale della Macroregione Adriatico-Ionica si è parlato nel corso di un convegno organizzato da Federterziario Lecce - Associazione Datoriale Provinciale.

Registrazioni aperte fino al 26 aprile per il quarto Forum della Strategia Macroregionale Adriatico – Ionica EUSAIR (EU Strategy for the Adriatic and Ionian Region) ed il secondo Foro delle Camere di Commercio, Città e Università adriatiche e ioniche. Appuntamento a Budva, in Montenegro, il 7 e 8 maggio 2019.

On line la pubblicazione "Roadmap per la Regione Adriatico-Ionica" che fotografa la presenza, l'impatto e il futuro degli itinerari culturali nell’area Adriatica e Ionica, fornendo informazioni di base e raccomandazioni per chi opera nel campo del turismo sostenibile, della cooperazione culturale e della partecipazione sociale.