Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si terrà a Bari, giovedì 19 maggio presso la Sala Consiliare della Regione Puglia (ore 15.00) e venerdì 20 maggio nell’Aula Moro del Palazzo Del Prete (ore 9.00), il convegno “Dialogo con i Balcani, fra Macroregione Adriatico-Ionica e costruzione di una rete socio-culturale”.

Due le sessioni previste: la prima focalizzata su “Macroregioni, una dimensione nuova per lo sviluppo di un’Europa delle comunità” e la seconda sui “Rapporti interreligiosi nell’area balcanica” con attenzione anche ai percorsi possibili di integrazione, gli spostamenti nello spazio adriatico, l’emergenza dei flussi migratori interregionali, il tema dell’accoglienza.

La prima parte del convegno, in particolare, aprirà una tavola rotonda con interventi a largo raggio sulle opportunità della Strategia per la Macroregione Adriatico Ionica (EUSAIR) che punta a conferire nuovo slancio alla cooperazione e agli investimenti a beneficio di 8 Paesi dello spazio adriatico - ionico: 4 Stati membri Ue (Croazia, Grecia, Italia, Slovenia) e 4 paesi non - UE (Albania, Bosnia - Erzegovina, Montenegro, Serbia).

Dopo le introduzioni di Vittoria Alliata (Direttrice della DG REGIO della Commissione europea), Andrea Stocchiero (Centro Studi di Politica Internazionale), Piero Bassetti (Presidente di Globus et Locus), Andrea Ciaffi (Dirigente Rapporti con l’UE e internazionali della Conferenza dei Presidenti delle Regioni e Province autonome) e Francesco Cocco (Segretario generale dell’Euroregione Adriatico Ionica), si approfondiranno i temi e le prospettive dei 4 pilastri sui quali si articolano le priorità d’azione contenute nell'Action Plan EUSAIR: crescita blu, connettere la regione, qualità ambientale e turismo sostenibile. Per quest’ultimo argomento relazionerà Bernardo Notarangelo, responsabile del Coordinamento delle Politiche Internazionali e referente Regionale EUSAIR.

Consulta qui la scheda di sintesi della Strategia Macroregionale Adriatico – Ionica a cura della Redazione Europuglia.
Scarica l’Agenda lavori del convegno – 19/20 maggio 2016.