Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

L'Amministrazione Comunale di Cisternino, quale membro dell’Associazione “I Borghi più Belli d’Italia”, è coordinatrice di un progetto per la realizzazione di reti di “Borghi più Belli” nei Paesi del Mediterraneo. Il progetto, avviato nell’ottobre 2013, ha trai gli obiettivi quello di coordinare la creazione di reti nazionali che valorizzino le bellezze e le tipicità dei piccoli borghi storici, dei paesaggi, delle tradizioni culturali, sociali ed enogastronomiche, attraverso la costante “esaltazione” e promozione degli elementi caratterizzanti il territorio.

Un impegno diretto a coinvolgere tutti quei piccoli centri, altrimenti descritti come “Borghi”, appartenenti al bacino geografico del Mediterraneo, sino ad oggi esclusi dalle principali rotte del turismo di riferimento ma parimenti testimoni di storia, arte e architettura. Un’idea finalizzata, inoltre, a sviluppare rapporti di amicizia, fratellanza, pace e collaborazione fra le cittadine e i popoli di quelle nazioni che aderiscono alla costituenda “rete”.

La 2^ Conferenza Internazionale dei Borghi più belli del Mediterraneo si svolgerà a Cisternino nelle giornate del 16-17-18 ottobre.

L’evento è stato organizzato con l'Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia, l'Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, l'Associazione de “I Borghi più Belli d'Italia” e con il sostegno dell'Istituto Agronomico Mediterraneo, del Gal Valle d'Itria, nonché con l'adesione ed il patrocinio, al momento, del Ministero dello Sviluppo Economico, dell’Assonautica Italiana, della Camera di Commercio di Brindisi, dell’A.I.C.C.R.E., del Centro di Ricerca “Basile Caramia” di Locorotondo e della Banca Credito Cooperativo di Locorotondo.