Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Legge 20

A seguito dell’istituzione del nuovo “Albo regionale dei soggetti operatori di partenariato, di cooperazione internazionale e di promozione della cultura dei diritti umani”, si è svolto nei giorni scorsi a Bari, presso la sede della Regione Puglia, un incontro tra tutti gli iscritti 2017 al fine di condividere la programmazione regionale sulla materia, anche attraverso la conoscenza dei nuovi scenari nazionali ed internazionali in tema di sviluppo e cooperazione decentrata.

Istituito l’Albo regionale 2017 dei soggetti operatori di partenariato, di cooperazione internazionale e di promozione della cultura dei diritti umani - L.r. 25 agosto 2003, n. 20 “Partenariato per la cooperazione”’ -  art. 9. Il governatore della Puglia, Michele Emiliano, ne ha firmato il decreto (DPGR n. 374/2017).

Approvato, con provvedimento della Giunta della Regione Puglia n. 2167, il Piano triennale 2016/2018 delle attività di partenariato per la cooperazione, in applicazione della Legge regionale n.20/2003.

Pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia - n. 29 del 9-3-2017 il Decreto del Presidente della Giunta regionale 28 febbraio 2017, n. 101 LR 25 agosto 2003, n.20 “Partenariato per la cooperazione” - art. 9 : “Albo regionale dei soggetti operatori di partenariato, di cooperazione internazionale e di promozione della cultura dei diritti umani - Modifica DPGR 24/10/2007 n. 919”.

Adottato, con provvedimento della Giunta regionale, il Programma annuale 2011 delle attività di partenariato per la cooperazione, in applicazione della Legge regionale n.20/2003, vigente in materia, e in coerenza con gli obiettivi del Piano triennale 2010/2012 finalizzato alla promozione di interventi di coesione e di integrazione con i Paesi dei Balcani e del Mediterraneo.