Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

A seguito dell’istituzione del nuovo “Albo regionale dei soggetti operatori di partenariato, di cooperazione internazionale e di promozione della cultura dei diritti umani”, si è svolto nei giorni scorsi a Bari, presso la sede della Regione Puglia, un incontro tra tutti gli iscritti 2017 al fine di condividere la programmazione regionale sulla materia, anche attraverso la conoscenza dei nuovi scenari nazionali ed internazionali in tema di sviluppo e cooperazione decentrata.

Per una maggiore conoscenza e divulgazione delle iniziative e dei programmi europei, all’incontro ha preso parte, insieme alla Dirigente della Sezione Relazioni Internazionali Maria Grazia Donno, anche il Dirigente del Servizio Delegazione di Bruxelles, Paolo Casalino, con l’obiettivo di promuovere momenti di scambio più efficaci e partecipati.

All’Albo regionale 2017 dei soggetti operatori di partenariato, di cooperazione internazionale e di promozione della cultura dei diritti umani  (L.r. 25 agosto 2003, n. 20 “Partenariato per la cooperazione”), risultano, per l’anno in corso, 53 iscrizioni .

Consulta qui l’elenco: DECRETO DEL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE 27 giugno 2017, n. 374.

Approfondimenti: Legge Regionale n. 20/2003 "Partenariato per la cooperazione".