Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il progetto WTD (Working Together for Development), promosso dall’ALDA Associazione delle Agenzie della Democrazia Locale ed al secondo anno di implementazione, sarà al centro del dibattito internazionale nel corso di due importanti eventi: 1) Le Giornate Europee per lo Sviluppo, 26-27 novembre a Bruxelles, in Belgio; 2) all’interno della Civil Society Conference 2013, un evento della Presidenza Europea del Consiglio dell’Unione Europea: “Sviluppo Umano e servizi sociali a livello locale” , il 29 novembre, a Vilnius, in Lituania.

Sin dal suo inizio, lo scopo del progetto era quello di diventare una piattaforma di scambio e valorizzazione di progetti di cooperazione allo sviluppo attuati congiuntamente da Enti locali e Organizzazioni della Società Civile, insieme alle loro controparti nei paesi terzi. Essendo le organizzazioni partner tutte reti europee, regionali e nazionali, di autorità locali e organizzazioni della società civile, WTD ha avuto la capacità di moltiplicarsi e di condividere le esperienze dei propri membri con una vasta rete e con le 10 organizzazioni partner associate, provenienti dai Balcani e dei paesi limitrofi.

Al fine di dare una guida politica al progetto, i partner hanno sviluppato una carta politica volta a evidenziare il grande ruolo delle Autorità Locali e delle Organizzazioni della Società Civile, hanno attuato progetti congiunti di cooperazione allo sviluppo e portato questo importante messaggio alle istituzioni competenti, sia a livello europeo che nazionale.

Il progetto ha previsto anche diverse opportunità di formazione per i suoi membri consentendo all'intera rete di comprendere meglio gli sviluppi della politica in materia di cooperazione allo sviluppo a livello europeo e nazionale. La visibilità del progetto e dei suoi partner è stata assicurata mediante conferenze europee e nazionali di alto livello e seminari.

Inoltre nel 2013 lo schema di re–granting è stato lanciato nelle reti partner, consentendo la realizzazione di circa 30 progetti nell'Europa allargata su temi legati alla cooperazione allo sviluppo e all’educazione. WTD è così diventato un punto di riferimento non solo per i suoi partner, ma anche per gli altri stakeholder interessati alla cooperazione tra le autorità locali e le organizzazioni della società civile in merito alle pratiche di cooperazione allo sviluppo.

Tra i principali risultati di progetto: un documento politico sul ruolo congiunto delle autorità locali e delle organizzazioni della società civile nell’ambito della cooperazione allo sviluppo; partecipazione alla preparazione del Comunicato della Commissione Europea sulle autorità locali nello Sviluppo; forte presenza alle Giornate Europee dello sviluppo 2012 con una sessione dedicata al progetto WTD; organizzazione di 10 conferenze internazionali e nazionali, seminari e corsi di formazione su tematiche di cooperazione allo sviluppo; sviluppo di 30 progetti locali attraverso il sistema di re-granting.

Per approfondimenti consulta il sito dell'ALDA