Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il piano solare tunisino, sulla base di un partenariato pubblico-privato, nel periodo 2010-16 conta 40 progetti di efficacia energetica. Si prevede un positivo impatto sull’ambiente, evitando l’emissione di 133mila tonnellate di Co2.

I progetti, rende noto l’Agenzia nazionale per il dominio dell’energia (Amne) tunisina, sono ripartiti in cinque capitoli. Si tratta di un programma di vasto impegno, per il quale nel periodo è prevista una copertura finanziaria di 3.600 milioni di dinari (circa 1.859,2 milioni di euro), 2.500 dei quali (circa 1.291 milioni di euro), provenienti da privati.

Altri co-finanziatori sono la Steg e il Fondo nazionale per il dominio dell’energia (Fnme); la cooperazione internazionale dovrebbe contribuire con 40 milioni di dinari (circa 20,6 milioni di euro). Una volta realizzati, i progetti porteranno al risparmio dell’equivalente di 660 kilotoni equivalenti, pari al 22% dell’economia totale di energia prevista entro l’anno 2016.

Fonte: ANSAmed.