Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

euIl contributo della micro finanza e dell'imprenditorialità alla strategia ''Europa 2020'' sarà discusso a Bruxelles il 9 novembre prossimo, in occasione di una conferenza per iniziativa della Commissione europea. I partecipanti avranno l'opportunità di saperne di più sulle iniziative europee per la promozione della microfinanza.


Esempi significativi sono Jasmine, l'azione congiunta per sostenere gli istituti di microcredito in Europa (Joint Action to Support Microfinance Institutions in Europe), Jeremie, le risorse europee comuni per le micro e medie imprese (Joint European Resources for Micro to Medium Enterprises) e Epmf, ossia lo strumento europeo di microfinanziamento Progress.

Progress punta, con una dotazione iniziale di 100 milioni di euro, a mobilitare complessivamente più di 500 milioni e consentire circa 45 mila prestiti in un periodo massimo di otto anni. I microcrediti saranno così più facilmente accessibili, ad esempio, per i disoccupati che vogliono avviare un'impresa. Lo strumento è già operativo dal giugno scorso.

 

 

Fonte: ANSA