Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

''L'interscambio commerciale e gli investimenti tra gli Stati Uniti d'America e l'Europa sudorientale'' è il titolo di una conferenza internazionale tenutasi a Dubrovnik, nel sud della Croazia, che ha come obbiettivo lo sviluppo della cooperazione economica tra i Paesi balcanici e la promozione delle opportunità di investimento.


''Come abbiamo saputo aprire una nuova pagina politica, così adesso è il momento di aprirne una nuova anche sul piano economico'', ha detto in apertura di lavori il presidente della Croazia Ivo Josipovic, riferendosi alle iniziative di riconciliazione politica tra i Paesi e i popoli della ex Jugoslavia, notevolmente intensificatesi dal suo arrivo al potere un anno fa.

Josipovic ha osservato che, a 15 anni dalla fine delle ostilità belliche, la collaborazione tra le ex repubbliche jugoslave ''incontra ancora delle resistenze''. ''Ma il dovere, di noi politici e degli imprenditori, è di guardare al futuro e lavorare per il benessere dei nostri cittadini'', ha aggiunto ricordando anche che la prospettiva europea della Croazia, la più vicina dei Paesi dei Balcani occidentali ad aderire alla Ue, e degli altri Paesi della regione, è una grande opportunità anche per l'economia.

 

 

Fonte: ANSAmed