Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Per Bruxelles ''è importante che il messaggio che arriverà dalle prossime elezioni in Albania sia che queste rispondono agli standard europei''. Lo ha spiegato Miroslav Lajcak, il direttore del servizio europeo dell'azione esterna per i Balcani occidentali, in occasione di un'audizione al Parlamento europeo.


Secondo Lajcak ''la responsabilità primaria è dei partiti politici e delle istituzioni albanesi, e lo sanno. Capisco che i politici si concentrino di piu' sui risultati, ma vorrei ripetere ancora quanto gli ho detto: per noi al di fuori dell'Albania non e' importante quanti seggi conquistano i partiti, ma vedere elezioni di livello europeo''.

Il direttore della Commissione europea giudica ''depolorevoli'' le violenze che hanno segnato l'inizio della campagna elettorale e chiede indagini ''appropriate'' sui ''tragici eventi di gennaio'', anche per mettere in luce ''qual e' il legame con la politica''. A monitorare lo svolgimento delle prossime elezioni in Albania, ha annunciato il presidente della Commissione Esteri del Parlamento europeo, ci sara' anche una delegazione di eurodeputati.

 

 

Fonte: ANSAmed