Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Agroalimentare, reti idriche ed energetiche, ambiente ed attività imprenditoriali istituzionali sono stati al centro dell'incontro avuto ieri a Bari dal presidente della Regione Puglia, Nichi Vendola, e da quello del Consiglio regionale della Puglia, Onofrio Introna, con l'ambasciatore della Repubblica del Kosovo in Italia, Albert Prenkaj.


''Abbiamo con i Balcani intensissimi rapporti culturali, economici e politici. Siamo - ha spiegato Vendola - interlocutore naturale dell'area balcanica e della costa Sud del Mediterraneo. Per noi i processi di democratizzazione che riguardano l'area balcanica sono molto importanti: cerchiamo di fare la nostra parte. Anche col Kosovo, nazione giovanissima, nata sulle ceneri di un conflitto''.

''Oggi - ha aggiunto Vendola - sappiamo che piu' cresce il clima di pace, dialogo e sviluppo nei Balcani piu' anche la Puglia ne beneficia. Con alcuni paesi (Albania, Croazia, Macedonia e Montenegro) abbiamo contatti continui. Oggi comincia un percorso con il Kosovo: scambieremo competenze nel settore agroalimentare, dell'industria energetica in quei settori che i Balcani guardano con una richiesta di modernità''.

''Una collaborazione - ha detto Introna - che riguarderà anche le istituzioni, con un dialogo tra il consiglio regionale ed il parlamento kosovaro''. ''Un rapporto auspicato dal Kosovo che spera - ha spiegato Prenkaj - anche in nuovi investimenti''. Per questo la Puglia - e' stato detto durante l'incontro – sosterrà la creazione della Camera di Commercio italo-kosovara.

 

 

Fonte: ANSA