Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

"Un'occasione preziosa per riaffermare la centralità politica, economica e culturale del Mediterraneo nell'ambito della politica europea". Lo afferma in una nota il parlamentare italiano Francesco Amoruso, vicepresidente dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo (Apm), in vista dei lavori della riunione annuale delle commissioni e del bureau dell'Apm che sino al 29 ottobre si terrà a Palermo, nella sede dell'assemblea regionale siciliana.


''Nel corso della tre giorni - spiega il parlamentare pugliese - particolare significato avrà da un lato la presentazione di vari rapporti finali in merito a una serie di tematiche ambientali, energetiche e commerciali alle quali si sono dedicate, con un lavoro lungo e approfondito, le tre commissioni tematiche attive nell'Apm''. ''Su un altro piano, in particolare nell'ultima giornata del 29 ottobre – annuncia Amoruso - assisteremo a una serie di interventi istituzionali del massimo livello, a partire da quello del presidente del Senato, Renato Schifani''.

''L'Apm, che raccoglie le rappresentanze di tutte le assemblee elettive mediterranee e che lo scorso mese ha partecipato ai lavori dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite con lo status di osservatore permanente - conclude Amoruso - è da tempo impegnata in modo concreto per favorire il processo di integrazione tra i popoli presenti sulle diverse sponde del Mare Nostrum''.