Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il Ministro degli Esteri, Giulio Terzi, ha avuto un colloquio telefonico con il Ministro degli Affari Esteri croato Vesna Pusi, che ha espresso al titolare della Farnesina il suo vivo ringraziamento, anche a nome del Primo Ministro Zoran Milanovic, per il rapido avvio da parte italiana del processo di ratifica del trattato di adesione della Croazia all'Unione Europea.


Il capo della diplomazia italiana, ribadendo la volontà dell'Italia di essere tra i primissimi Stati membri a depositare lo strumento di ratifica di un evento storico quale l'ingresso della Croazia nell'Ue, ha evidenziato che anche la ratifica dell'accordo culturale bilaterale sta procedendo con la massima priorità. I due ministri, si è appreso infine, hanno concordato di tenersi in stretto contatto, anche nelle sedi comunitarie, dove la Croazia è già presente, partecipando in qualità di osservatore ai lavori del Consiglio, sui temi di comune prioritario interesse, con particolare riguardo alle azioni a tutela delle minoranze religiose.