Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Sono ben 131 i progetti appena realizzati in Turchia grazie a 20 milioni di euro erogati dall'Unione europea in tutti i campi di promozione sociale delle donne, inclusa la formazione delle competenze, l'orientamento al lavoro e la fornitura di strutture per l'infanzia. I progetti rientrano in un programma di sovvenzioni su larga scala finalizzato a migliorare le prospettive di vita e di lavoro di circa 10.000 donne che vivono nelle aree meno sviluppate della Turchia.


L'Ue - come ricorda una nota dell'Ufficio Ice di Istanbul - ritiene che lo status delle donne rivesta una notevole importanza politica e lo considera una priorità assoluta nel contesto turco. La parità di genere è un principio fondamentale dell'Ue e sono necessarie azioni sia all'interno che all'esterno della stessa Unione per promuovere i diritti delle donne ed eliminare le disuguaglianze in tutti gli ambiti della vita.

I progetti sono stati realizzati da Ong, istituzioni educative, organizzazioni professionali, parti sociali ed enti locali che lavorano sotto la guida dell'Agenzia per l'occupazione turca (ISKUR) e del ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale. Scopo dei progetti è quello di aumentare le opportunità di lavoro per le donne in una vasta gamma di settori tra i quali la pesca, i servizi di assistenza, il turismo, l'industria alimentare, l'imprenditorialità, le tecnologie dell'informazione, la viticoltura e il design di mosaici.

Finora l'Ue ha investito circa 72 milioni di euro per promuovere l'uguaglianza di genere ed i diritti delle donne in Turchia, compreso l'accesso delle bambine all'istruzione e ai servizi sociali, il contrasto alla violenza domestica contro le donne, la loro partecipazione politica ed il recepimento della legislazione comunitaria.