Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Nona edizione per lo Shashat Women's Film Festival dal 20 ottobre al 20 dicembre in 20 città e 6 campi profughi dei Territori palestinesi. L'iniziativa, organizzata dal progetto Remnants finanziato dall'Unione europea, prevede la proiezione di 10 pellicole con 14 registe dalla Cisgiordania e dalla Striscia di Gaza. Complessivamente, il festival ha in calendario un centinaio fra proiezioni e dibattiti, in collaborazione con 22 organizzazioni e 7 università, insieme a 3 programma televisivi satellitari.

Le inaugurazioni della rassegna, riferisce il sito web di Enpi (www.enpi-info.eu), saranno due: una nella Striscia di Gaza al Rashad Shawwa Auditorium il 24 ottobre, e un'altra al Ramallah Cultural Palace domenica 27 ottobre. Le giovani registe protagoniste hanno deciso di concentrare la loro attenzione su quello che vorrebbero la società rifiutasse: lo stereotipo della donna, le molestie, la marginalizzazione delle donne più anziane o disabili, la distruzione del potenziale dei giovani per via della disoccupazione, la catastrofe dell'inquinamento nel mare di Gaza e sulle montagne di Hebron.

 Il progetto Remnants mette appunto sotto i riflettori quello che le donne rifiutano e vorrebbero eliminare. Remnants è un progetto che ha ricevuto i principali finanziamenti dall'Unione europea e ulteriori fondi dalla Heinrich Boll Foundation, TVIBIT e dal consolato generale francese di Gerusalemme.(ANSAmed).