Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

L'Autorità per l'energia e MEDREG, l'Associazione dei Regolatori dell'energia del Mediterraneo, hanno siglato un nuovo Protocollo d'intesa. In particolare, il memorandum firmato oggi a Milano dal Presidente dell'Autorità, Guido Bortoni, e dal Presidente di MEDREG, Michel Thiollière, rafforza la collaborazione e il supporto - anche a livello operativo - al Segretariato dell'Associazione situato presso gli Uffici dell'Autorità italiana a Milano.

"Il Mediterraneo è un'area strategica per lo sviluppo energetico, la diversificazione delle fonti, la sicurezza degli approvvigionamenti: una rafforzata collaborazione fra Regolatori è quindi essenziale per l'obiettivo condiviso di una regolazione certa e armonizzata che possa promuovere gli investimenti infrastrutturali anche nella prospettiva del consolidamento dei rapporti fra i Paesi di quest'area" ha evidenziato il Presidente dell'Autorità per l'energia Guido Bortoni.

MEDREG riunisce i Regolatori dell'energia di 21 Paesi del Mediterraneo: Albania, Algeria, Autorità Palestinese, Bosnia-Erzegovina, Cipro, Croazia, Egitto, Francia, Giordania, Grecia, Israele, Italia, Libia, Malta, Marocco, Montenegro, Portogallo, Slovenia, Spagna, Tunisia e Turchia. Obiettivo dell'Associazione è la promozione di un quadro normativo e regolatorio comune, stabile e coerente con quello dell'Unione Europea, nella prospettiva della creazione di un mercato allargato dell'energia. Tutto ciò anche attraverso lo scambio di competenze e 'best practice' per lo sviluppo dei sistemi energetici nel bacino del Mediterraneo, in termini di sicurezza, economicità e tutela ambientale.

L'importanza di questi obiettivi è confermata dalla decisione della Commissione Ue di rinnovare, dal 1° Ottobre scorso, il contratto di servizio triennale con MEDREG per un impegno pari a 3 milioni di euro a sostegno delle attività dell'Associazione per il periodo 2013-2016. L'Autorità per l'energia è tra i membri fondatori di MEDREG e, dal 2011, è titolare della vicepresidenza permanente; incarico attualmente ricoperto dal Componente Luigi Carbone.(ANSAmed).