Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Decine di giovani donne hanno preso parte ad Amman ad un seminario sulla creazione di imprese sotto il patrocinio dall'Associazione delle organizzazioni delle donne d'affari del Mediterraneo (Afaemme). Aspiranti imprenditrici hanno imparato come compiere ricerche di mercato, svolgere pratiche legali, organizzare supporto logistico e procurare investimenti.

Organizzato dal Jordan Business Forum, l'evento aveva l'obiettivo di aiutare le donne a farsi strada nel mondo degli affari dopo avere compiuto i loro studi, attraverso incontri con donne imprenditrici di successo. L'iniziativa era parte di una serie di giornate della imprenditoria femminile sotto il titolo "Giovani donne come creatrici di posti di lavoro".

La presidente del Jordan Business Forum, Reem Barghoutym ha sottolineato l'importanza della presenza femminile nel mondo del lavoro, affermando che le giovani donne in Giordania hanno la capacità di affrontare le relative sfide e facendo appello per un maggiore sostegno alle giovani imprenditrici. Il direttore della European Bank for Reconstruction and Development (Ebrd), Heike Harmgart, ha spiegato alle partecipanti l'importanza di tali iniziative e le opportunità che la banca europea offre per il sostegno delle giovani imprenditrici. Altre partecipanti sono stati un rappresentante della Ahli Microfinance Company e imprenditrici di successo che hanno parlato delle loro esperienze.

 I dati del Dipartimento di statistica di Amman mostrano che la disoccupazione tra le donne giordane laureate è del 30 per cento, e che le donne sono oltre il 60 per cento degli studenti iscritti alle università e agli istituti di istruzione superiore. Il progetto di Afaemme e' portato avanti in diversi Paesi mediterranei, tra cui il Marocco, i Territori palestinesi e la Spagna con il sostegno delle organizzazioni affiliate, tra cui il Jordan Forum for Business and Professional Women (Jfbpw), la Association des Femmes Chefs d'Entreprise du Maroc (Afem), il Business and Professional Women Ramallah Club (Bpw-Ramallah) e la Catalan Association of Business and Executive Women (Acee).

La Afaemme è una federazione di associazioni di donne imprenditrici creata a Barcellona nel 2002. Attualmente comprende 41 organizzazioni membri di 22 Paesi del Mediterraneo ed è un coordinatore degli European and Mediterranean business and gener equality projects and ground-breaking research, una piattaforma per le donne imprenditrici dell'area del Mediterraneo per rafforzare l'uguaglianza di genere e facilitare l'accesso delle donne nelle posizioni decisionali nell'economia. (ANSAmed).