Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Coinvolgimento e responsabilizzazione socio-economica delle donne nella regione mediterranea, con la promozione e il finanziamento di progetti di uguaglianza e integrazione. È l'obiettivo della conferenza su 'Women's socio-economic empowerment: projects for progress', organizzata per i prossimi 26 e 27 marzo dal segretariato dell'Unione per il Mediterraneo (UpM) nel suo quartier generale di Palazzo di Pedralbes, a Barcellona.

Nel darne notizia, fonti dell'UpM informano che l'incontro segue la terza conferenza ministeriale dei paesi aderenti all'Unione per il Mediterraneo sul rafforzamento del ruolo delle donne nella società, che si è svolta l'11 settembre scorso a Parigi, per sostenere l'attuazione di programmi e iniziative sul territorio, attraverso gli impegni politici assunti nella Dichiarazione ministeriale di Parigi.

Fra gli obiettivi individuati, l'identificazione di iniziative prioritarie per lo sviluppo socio-economico del ruolo delle donne nel Mediterraneo; il supporto per sviluppare maggiori sinergie fra gli attori chiave della regione euro-mediterranea e gli aiuti istituzionali e finanziari a progetti specifici nel settore; la promozione di progetti regionali da sottoporre al segretariato dell'UpM, che saranno discussi nel corso della conferenza di Barcellona. (ANSAmed)