Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

La missione di business cooperation organizzata in Albania, nell’ambito del Progetto APQ Paesi dei Balcani occidentali “Programma Regionale Integrato di cooperazione Economica e Sociale” (PRICES) - Linea 2.1 Sviluppo socio – economico, ha raccolto operatori economici per un totale di oltre 120 imprese (più di 50 italiane).


I lavoro sono iniziati con una Plenaria alla quale hanno partecipato le autorità locali, le rappresentanze italiane con Raffaella Valentini dell’Ambasciata d’Italia, Francesco Vituli, direttore delle ICE Albania, Fulvio Capurso della Cooperazione Italiana, oltre ad esponenti del mondo imprenditoriale e della finanza. La riunione, moderata da Mauro Paolo Bruno, Dirigente Ufficio Cooperazione Interregionale della Regione Puglia, si è svolta nella sala conferenze dell’Hotel Europa ed è stata una buona occasione sia per conoscere nel dettaglio lo stato di avanzamento del progetto PRICES, sia per fare il punto sulle prospettive di sviluppo.

A Giulio Bugarini di Sviluppo Lazio, in qualità di coordinatore del Tavolo Paese Albania, è andato il compito di presentare lo stato dei lavori e mettere in evidenza l’importanza dell’incontro tra le imprese, da intendersi come momento di sintesi degli step percorsi fino ad oggi ma anche start up di una seconda fase del progetto, quella legata alla progettazione economica ed al futuro di PRICES. Già alcune proposte sono state avanzate ed hanno trovato approvazione e riscontro da parte degli attori presenti. Nelle prossime settimane, il Tavolo Paese Albania si radunerà per stabilire nel dettaglio il programma del prossimo semestre, quello conclusivo.

Se, da un lato, particolare soddisfazione è stata espressa dall’Ambasciata d’Italia, dall’altro proficui sono risultati gli incontri bilaterali tra le imprese che hanno prodotto centinaia di confronti incrociati, scambio di know how e possibilità di contatti e partnership.

Gli enti attuatori delle regioni coinvolte, come Innova Puglia, Sviluppo Lazio, Arssa Calabria, Promos Camera di Commercio di Milano, saranno a supporto delle imprese italiane che hanno preso parte alla missione, così come l’Agenzia di Sviluppo Locale Teuleda supporterà le aziende albanesi. Congiuntamente verrà inviato un questionario per valutare i risultati ma anche per raccogliere utili suggerimenti in vista dei successivi appuntamenti di business cooperation, a partire da quello che si svolgerà in Italia a marzo del 2011. Le imprese hanno tuttavia già espresso una prima valutazione positiva sia sulla struttura del progetto PRICES che sui risultati ottenuti nei match con i colleghi albanesi.

Ai lavori di Scutari, tra gli altri, ha partecipato anche Aldo Sicignano, responsabile della Cooperazione Italiana in Albania, che ha fornito utili elementi per meglio comprendere alcune delle realtà imprenditoriali albanesi.

 

 

Redazione Europuglia