Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si svolge a Budva, in Montenegro, la due giorni di chiusura della Linea 2.4 dell’Accordo di Programma Quadro - APQ Balcani - Progetto Infrastruttura Culturali & Territori (ITC), in programma per il 28 e 29 aprile 2011, con la presentazione dei risultati raggiunti dai 6 sub-progetti nell’ambito del Progetto Integrato. Tema centrale: “Museo e Territori: Conoscenza, Comunicazione e Valorizzazione dei beni culturali nell’Adriatico”.


Finalità dell’iniziativa è di consolidare e rendere permanente la rete istituzionale del sistema dei Beni culturali dell’area Adriatica, individuando le opportunità e gli strumenti per possibili future collaborazioni tra i partner coinvolti nella linea 2.4 APQ Balcani. Le esperienze maturate nell’ambito dei progetti finanziati con la precedente programmazione INTERREG III Italia-Albania, che ha coinvolto l’ITC-CNR di Bari, INNOVA Puglia e il MIBAC Puglia, insieme ai risultati realizzati con la Linea 2.4 APQ Balcani, come la Mostra “Santi sull’Adriatico”, dedicata alla cultura iconica delle due sponde dell’Adriatico, e lo stesso progetto ITC, hanno consentito non solo di attivare uno scambio continuo e approfondito di informazioni relative ai beni museali, archeologici, storico-artistici e demoetnoantropologici dell’area adriatica; ma anche di costituire una rete tra i soggetti istituzionali appartenenti al sistema dei Beni Culturali.

Il lancio della prossima Call del Programma IPA Adriatico, previste per le prossime settimane, può offrire un ulteriore strumento per nuovi interventi che mettano a frutto i risultati raggiunti in questi anni di cooperazione culturale con i Paesi dei Balcani. A questo scopo il network istituzionale del sistema dei Beni culturali presenterà un progetto che intende recuperare, integrare e ampliare quanto fatto nella precedente programmazione comunitaria dai partner della linea 2.4 APQ Balcani nel campo dei beni museali.

Coordinato dal Servizio Mediterraneo della Regione Puglia, il progetto ha come obiettivi:
1) ampliare la base informativa di conoscenze ad altre categorie di musei e collezioni, compresi i beni librari, al fine di prevedere sistemi informativi di carattere territoriale omogeneo sui beni culturali dell'area Adriatica;
2) sviluppare l'area di ricerca dedicata ai problemi conservativi di collezioni o aree archeologiche al fine di sviluppare e condividere buone prassi sugli standard da adottare;
3) sviluppare l'area dedicata a “percorsi territoriali” nei paesi partner finalizzata a valorizzare, anche a fini di turismo sostenibile, i beni diffusi sul territorio;
4) migliorare i servizi e l'offerta turistica e culturale attraverso l'utilizzo delle nuove tecnologie;
5) promuovere e realizzare progetti di valorizzazione dei luoghi della cultura di progetto anche attraverso la realizzazione di eventi teatrali;
6) sviluppare l'area dei rapporti scuola/museo anche attraverso la realizzazione di summer school, finalizzata allo scambio di esperienze internazionali delle nuove generazioni.

Per informazioni sull’Accordo di Programma Quadro – Balcani consultare la scheda a cura della Redazione Europuglia.

In allegato: il Programma della due giorni icon Programma_Budva_aprile2011.



Redazione Europuglia