Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Pubblicato l'avviso di manifestazione d’interesse delle imprese per missioni in Egitto nell'ambito del Programma Integrato SPIIE, finanziato dall'Accordo Programma Quadro (APQ) per il Mediterraneo. Scadenza: martedì 3 agosto 2010.


In attuazione del "Programma di sostegno alla Cooperazione Regionale", con fondi dello Stato (Ministero Affari Esteri e Ministero dello Sviluppo Economico) e delle Regioni italiane, l’Avviso di manifestazione d’interesse delle imprese per missioni in Egitto si rivolge alle imprese della Regione Puglia operanti nel settore agricolo, agroalimentare (manipolazione post-raccolta, confezionamento, lavorazione, ecc.) e dei beni/servizi connessi (tecnologie irrigue, logistica, meccanizzazione, consulenza, ecc.). L'obiettivo è quello di promuovere la partecipazione delle imprese pugliesi alla costituzione di forme di collaborazione con le imprese egiziane e favorire la commercializzazione di beni e servizi nel settore agricolo ed agroalimentare.

Manifestando l'adesione all'iniziativa, entro il 3 agosto 2010, è possibile partecipare ad attività quali workshop, incontri BtoB, visite tecniche in campo, finalizzate alla definizione di relazioni di carattere economico-produttivo tra imprese; alla costituzione di rapporti commerciali stabili; al trasferimento di tecnologia e know-how per la valorizzazione dei cicli produttivi.

In allegato: il bando e la scheda di adesione.

 

 

Redazione Europuglia