Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Ha contribuito alla creazione e qualificazione delle relazioni economiche nelle filiere ortofrutticole, all’avvio di collaborazioni tra aziende italiane ed egiziane e al rafforzamento dei centri servizi del Ministero: questi alcuni dei risultati del Progetto SPIIE – Attivazione di sistemi produttivi integrati tra l’Italia e l’Egitto, promosso dall’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia e dal CIHEAM IAM Bari, leader partner di progetto. Inserito nel Programma di sostegno alla Cooperazione regionale dell’Accordo di Programma Quadro - APQ Mediterraneo, il progetto sarà al centro del convegno organizzato a Bari il 16 ottobre presso Agrilevante – Sala Regione Puglia (ore 9.00 – 13.30).


Gli scenari della commercializzazione dell’ortofrutta nell’area di libero scambio: i rapporti tra Italia ed Egitto”, è il tema del convegno che affronterà le problematiche connesse alla commercializzazione dei prodotti ortofrutticoli tra aziende italiane ed egiziane, alle strategie di sviluppo e cooperazione nell’area di libero scambio, al miglioramento della qualità e della competitività nelle relazioni commerciali tra i due paesi.

Ad aprire i lavori interverranno: l’Assessore al Mediterraneo, Silvia Godelli, il Ministro dell’Agricoltura egiziano Salah Yousef; il coordinatore estero del progetto SPIIE, Salama Eid Salem e, per il Ministero degli Affari Esteri – DGCS, Maria Grazia Rando.

Nella prima parte della giornata, moderata da Roberto De Petro, direttore di Telenorba Verde – Agri7, sono previsti i contributi di: Cosimo Lacirignola, direttore del CIHEAM IAM di Bari, sulle opportunità di sviluppo nell’area di libero scambio euro-mediterranea; Giulio Malorgio, dell’Università di Bologna, sul tema della competitività nelle relazioni commerciali tra Italia ed Egitto; Samir El Gammal, del Ministero Commercio e Industria egiziano, sui flussi commerciali tra i due Paesi nel settore alimentare; Yasser Khayal della UPEHC – Union of Producers & Exporters of Horticultural Crops sul posizionamento delle imprese egiziane nel mercato internazionale dell’ortofrutta e Giacomo Suglia, vice presidente Fruitimprese, sul comparto ortofrutticolo e le strategie del trade italiano per affrontare le sfide internazionali in questo settore.

Chiuderà la mattinata di lavori la Tavola Rotonda sul tema: “I valori della cooperazione decentrata: il valore del progetto SPIIE attraverso le esperienze delle Regioni”, moderata da Antonio Felice, direttore della rivista Green Med ed animata dagli interventi di: Bernardo Notarangelo e Mauro P. Bruno, dell’Assessorato al Mediterraneo della Regione Puglia; Giulio Bugarini e Luca Masi, referenti di Sviluppo Lazio, della Regione Lazio; Domenico Garritano della Regione Calabria; Maurizio Desantis del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali; Antonio Verrico, del Ministero dello Sviluppo Economico.

Le conclusioni saranno affidate all’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Dario Stefàno