Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il progetto si propone di trasformare le occasioni di collaborazione esistenti in area adriatica fra pubbliche amministrazioni, enti ed associazioni artistiche e culturali in programmi duraturi e strutturati di cooperazione e partenariato territoriale e di contribuire ad una integrazione equilibrata della nuova Europea. In particolare, si intende intervenire in quei campi dove interagiscono processi decisionali, organizzazione delle risorse umane, delle strutture e degli spazi, programmazione di eventi, qualificando e orientando attraverso lo scambio di esperienze le politiche degli enti pubblici, raccordando ad esse le iniziative private, sostenendo, accompagnando e consolidando percorsi artistici e culturali innovativi, migliorando gli standard delle infrastrutture, delle competenze e dei servizi.


Nome progetto
  For Adriatic Cultural Transnational Organizations Residential Yards
Programma
  Nuovo Programma di Prossimità Adriatico INTERREG/CARDS-PHARE
Asse
  I. Tutela e valorizzazione ambientale, culturale e infrastrutturale del territorio transfrontaliero
Misura
  I.3 Sviluppo e potenziamento delle infrastrutture turistiche e culturali
Acronimo
  F.A.C.T.O.R.Y.
Capofila
  Regione Puglia
Regioni italiane coinvolte
  Abruzzo , Puglia,
Settori regionali
  Mediterraneo
Soggetti partner in Italia
  Istituto Culture Mediterranee della Provincia di Lecce, Comune di Andria, Comune di Corato, Comune di Casarano, Comuni di Novoli e Nardò, Comune di Atessa,
Aree geografiche di intervento
  Albania, Bosnia Erzegovina, Croazia, Italia, Montenegro, Serbia, 
Soggetti partner nei paesi esteri
  Drugo More(Croazia), Centar Za Kulturu di Smederevo(Serbia) , Belef Centar di Belgrado , Kulturno Inform Centar di Podgorica, Accademia delle Arti di Tirana, Mostar Youth Theatre (Bosnia), Mess Festival di Serajevo (Bosnia), Tuzla Municipal Theatre.
Area tematica di intervento
  Dialogo culturale
Durata del progetto
  14 mesi
Inizio/fine progetto
  maggio 2007-giugno 2008
Regione
  € 267.835,00
Dimensione finanziaria
  € 566.385,00
Stato di attuazione
  Concluso