Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

La finalità principale del progetto - la messa a punto di un modello di distretto rurale che favorisca processi di integrazione economica dei sistemi produttivi a livello locale e transfrontaliero.


Nome progetto
  Il distretto rurale come modello economico di integrazione dei sistemi produttivi territoriali
Programma
  NPP FESR/CARDS Interreg Transfrontaliero Adriatico
Specifiche programma
  Interreg IIIA Transfrontaliero Adriatico, Italia-Paesi Adriatico Orientale
Asse
  II. Integrazione economica dei sistemi produttivi transfrontalieri
Misura
  2.2 Cooperazione tranfrontaliera e libero scambio nei settori primario, pesca inclusa e secondario
Acronimo
  DIR
Capofila
  Regione Puglia
Regioni italiane coinvolte
  Puglia, Abruzzo, Emilia Romagna, Marche, Molise
Settori regionali
  Sett. Agricoltura
Aree geografiche di intervento
  Albania, Bosnia Erzegovina, Croazia, Italia, Montenegro, Serbia, 
Area tematica di intervento
  Sviluppo economico rurale
Durata del progetto
  18 mesi
FESR
  € 579.806,77
Regione
  € 312.699,18
Dimensione finanziaria
  € 802.500,00
Stato di attuazione
  Concluso