Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Il progetto

Il progetto LA.CULTU.RE unisce il sud della Puglia e la Regione dell’Epiro (Grecia Occidentale) in una sfida culturale, finalizzata allo sviluppo turistico dei territori, attraverso la promozione del patrimonio culturale, della lingua e della religione.

La promozione del turismo religioso e del patrimonio culturale è affidata al “Griko”, una lingua greca molto antica parlata nell’area della Magna Grecia, a sud della Puglia dove nei secoli passati si insediarono le comunità greche arrivate in Puglia, e utilizzata per recitare i canti della Passione in occasione di festività religiose.

I canti della Passione sono un’antichissima forma di teatro popolare, dove la poesia recitata in Griko raggiungeva la sua massima espressione nel racconto degli eventi della vita di Cristo, durante il periodo che si avvicinava alla Pasqua.

 

I Risultati

I vantaggi del progetto ai territori coinvolti sono stati numerosi:

- lo sviluppo culturale dei territori attraverso la promozione della lingua e delle festività culturali e religiose

- la tutela e la conservazione del patrimonio culturale grazie a programmati interventi di restauro nelle seguenti chiese:

1.      Chiesa di San Giovanni in Kria (Ioannina)

2.      Chiesa di San Nicola in Ano Lapsista (Ioannina)

3.      Chiesa dell’Assunzione di Maria Vergine in Aristi (Ioannina)

-          la diffusione del Griko tra le giovani generazioni come elemento culturale di condivisione tra la Puglia e la Grecia

-          l’aumento della consapevolezza tra i cittadini di un patrimonio culturale e religioso comune a livello transfrontaliero

-          un incremento dell’occupazione nel settore del turismo e della formazione.

 

 

The Project

 LA.CULTU.RE project unites south Italy and north western Greece (Puglia and Epirus) in a cultural and crossborder challenge in order to develop the touristic sector by promoting language, culture and religion.

The overall objective is the promotion of religious tourism and Greek-Italian cultural heritage via the endorsement of “Griko”, an ancient language also used in a well known religious festivity in the italian side: the Passion Chants, and the improvement of ecclesiatic monuments as a religious tourist pole attraction in the Greek side.

Griko is a form of greek language spoken in a handful of villages in southern Italy, where the area is also known as Magna Grecia. That was the place were many greeks settled in the ancient times.

The "Passion Chants" may be considered one of the most ancient types of popular theatre where popular “grika” poetry reaches one of its highest expressions in the events telling the life and death of Jesus Christ, during the Easter lent period.

The Passion chants constitute one of the few sonorous and gestural performances spread in the towns of Grecìa Salentina, infact one of the distinctive and unifying features of Grecìa is the Passion.

 

The results

This project brought several advantages to the Italian and greek territories:

- support to cultural sustainable development via idiomatic language promotion and religious cultural activities

- protection and preservation of the cultural heritage as expressed through the renovated ecclesiastic structures and improvement of the ecclesiastic heritage of the cross border region:

1.      restoration interventions in the Holy Church of Saint John, in the Kria area of Ioannina

2.      restoration interventions in the Holy Church of Saint Nicola’s, in the Ano Lapsista area of Ioannina

3.      interventions in the Holy Church of the Assumption of Virgin Mary, in the Aristi area of Ioannina

-          the diffusion of “Griko” among young people as a central element of a shared Greek-Italian culture

-          increase of awareness by citizens of a common cultural heritage, religious festivities and religious monuments in the cross-border area

increase in the employment of the touristic and the educational sector