Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Con 349 proposte progettuali presentate, si è chiusa il 15 dicembre scorso la prima call del Programma di Cooperazione Interreg Grecia Italia 2014-2020. Lo ha reso noto l’Autorità di Gestione del Programma in un documento informativo, elaborato in base ai dati forniti dal Sistema Elettronico (MIS), utilizzato per la presentazione delle candidature.

L’Asse 2 di finanziamento del Programma - Gestione Integrata dell’Ambiente - si conferma il tema di interesse più gettonato dai potenziali beneficiari, con 189 proposte presentate.

Al secondo posto si colloca, l’Asse 1 – Innovazione e Competitività - con 131 proposte, mentre l’Asse 3 - Sistema dei Trasporti sostenibile - si piazza al terzo posto con 29 progetti.

 La valorizzazione del patrimonio culturale e delle risorse naturali dell'Area del Programma (obiettivo specifico 2.1) è l’ambito di progettazione più importante per i potenziali beneficiari del territorio greco e italiano, con un totale di 100 progetti candidati.

Al secondo posto con 83 proposte, la progettazione di servizi a sostegno dell’innovazione (obiettivo specifico 1.1), a dimostrazione che lo sviluppo innovativo e tecnologico è una priorità per la crescita della competitività delle piccole e medie imprese dell’area del Programma. Segue l’obiettivo specifico 2.2, con 56 proposte sul tema della biodiversità degli ecosistemi costieri e rurali e lo sviluppo di sistemi di protezione  ambientale.

 

 Per quanto concerne il budget, il bando, che ha una disponibilità di 53.148,184 deve fare i conti con 305 proposte presentate con un budget inferiore a 1 milione di euro, e 44 progetti con una richiesta di budget compreso tra 1 e 3 milioni di euro.

La maggior parte delle proposte, circa il 61%, ha un budget di progetto che oscilla tra i 900 e un milione di euro.

In allegato è possibile consultare la nota informativa completa dell’Autorità di Gestione.