Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Si è svolto, il 20 e il 21 giugno a Patrasso (Grecia) il terzo Comitato di Sorveglianza del Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020. Due giornate intense di confronto e scambio nel segno della cooperazione, alla presenza della Commissione Europea Direzione Generale per la Politica Regionale e Urbana, rappresentata da Caterina Esempio e dei Rappresentanti degli Stati Membri: per la parte greca, Dominic Zaralidou del Ministero Greco dell’Economia, Sviluppo e Turismo e, per la parte italiana, Bernardo Notarangelo, Direttore del Coordinamento Politiche Internazionali di Regione Puglia.

Numerose le decisioni e i punti all’ordine del giorno nell’agenda dei lavori. Il Comitato di Sorveglianza ha approvato i risultati della prima fase di controllo amministrativo e di eleggibilità riferita alle 349 proposte presentate per la prima call dei progetti ordinari.

Alla luce di questa approvazione, il Segretariato di concerto con l’Autorità di Gestione, invierà comunicazione formale dell’esito della valutazione, ai soli beneficiari che risultano non ammissibili rispetto al controllo amministrativo e di eleggibilità effettuato.

L’elenco delle proposte progettuali ammesse alla seconda fase di valutazione qualitativa sarà pubblicato entro la metà del mese di luglio 2017.

Presenti all’incontro, oltre all’Autorità di Gestione Aggeliki Mpouziani e al Segretariato Tecnico del Programma, i referenti istituzionali a livello regionale e nazionale degli stati membri, Viviana Russo dell’Agenzia per la Coesione Territoriale, Giuseppe Rubino Dirigente della Sezione Cooperazione Territoriale di Regione Puglia, Alexandra Kalogirou del Ministero greco della cultura e sport, i responsabili delle Regioni Greche e numerosi stakeholders di parte greca e italiana in rappresentanza del partenariato economico e sociale.