Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito fa uso di cookie (tecnici e analitici ad essi assimilabili) per migliorare l'esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Oltre ai precedenti il presente sito contiene componenti di terze parti (Google maps, Facebook, Issuu, Twitter, Youtube) che utilizzano cookie di profilazione a fini pubblicitari per i quali è necessario prestare il consenso. Può conoscere i dettagli cliccando sul pulsante "Cookie Policy". Proseguendo nella navigazione nel sito si accetta l'uso di tutti i cookie di terze parti precedentemente elencati.

Programma   Programma di Sostegno alla Cooperazione Regionale
Asse   APQ Mediterraneo Sponda Sud
Misura   Linea 2.2 Intercommissioni Materiali e Immateriali
Titolo progetto   Sviluppo di relazioni nel campo dei trasporti delle merci e della logistica con l'Egitto
Acronimo   ITALMED
Leader partner   Regione Campania
Partner italiani   Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo - Sub Progetto Egitto (Partners Coordinatore)
Regioni: Abruzzo, Basilicata, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Puglia, Veneto,
Toscana.
Partner esteri   Algeria – Egitto – Marocco - Tunisia
Sintesi del progetto   Obiettivo 1:Miglioramento delle relazioni economiche e commerciali tra l'Italia e i paesi della sponda sud del Mediterraneo.
Obiettivo 2: Attivazione di azioni di cooperazione internazionale per migliorare la capacità di penetrazione sui mercati europei ed occidentali delle produzioni tipiche dei paesi della sponda sud del Mediterraneo in particolare per ciò che riguarda lo sviluppo di servizi integrati di trasporto e smistamento merci per le filiere individuate dalla linea 2.1.
Obiettivo 3 : Trasferimento di know how e di tecnologie con particolare riferimento alle filiere individuate dalla linea 2.1
Obiettivo 4: Armonizzazione ed integrazione delle diverse procedure e normative che sottendono alla movimentazione, alla manipolazione e stoccaggio delle merci, alla gestione delle informazioni e delle comunicazioni inerenti il loro trasporto avvicinandole agli standard europee.
Attività:
1 Ricostruire lo stato dell'arte sulle ipotesi di progetto e i rapporti ricorrenti tra l'Italia e i Paesi partner. 2.Studi di fattibilità e progetti pilota per la realizzazione di sistemi logistici integrati di trasporto legati alle principali filiere produttive.3. Attività di reciproca conoscenza (missioni, workshop, incontri) con i Paesi partner per l'attivazione/ miglioramento di collegamenti di linea marittimi e aerei.
4. Formazione, assistenza tecnica e trasferimento di conoscenze di settore.
risultati: 1. Creazione di una banca dati di supporto all'implementazione del progetto.2. Riorganizzazione di alcuni processi logistici e del trasporto per distretti e/o filiere produttive; 3. Aggregazione di piccoli operatori per incrementare l'efficienza nella gestione dei flussi.4. Acquisizione di maggiori competenze e sviluppo del settore dell'Information & Comunication Technology (ICT) nel trasporto delle merci, 5. Razionalizzazione delle attività portuali e di logistica, semplificazione delle procedure doganali, aumento della sicurezza nei porti.
Settori di intervento   Trasporti, infrastrutture e sicurezza
Paesi di intervento   Cairo, Alessandria, Damietta, Port Said.
Budget di progetto   € 3.482.342,94 di cui Fondi FAS € 3.000.000,00
Quota Regione Puglia   € 30.337,50
Inizio/fine progetto   Gennaio 2009 – dicembre 2010
Sito web di riferimento   www.italmed-italbak.com
Referente per la Puglia   Dott. Mauro Paolo Bruno – Dirigente “Ufficio cooperazione interregionale”